Attività

Le nostre attività

 
 

CUCINA

 

In una delle nostre uscite nella natura, i bambini osservano il prato in autunno.

Qualcuno nota delle erbe particolari e chiede all’adulto di riferimento, come si chiamano e se si possono mangiare.

Poi ne raccolgono alcuni steli e li portano in Atelier.

In seguito nasce un’osservazione più approfondita del prato e insieme si classificano gli steli raccolti, dividendoli nelle diverse tipologie.

Una bambina si interessa alla salvia, trovata anch’essa al bordo del prato.

Con il mazzetto di salvia i bimbi rientrano in Atelier e chiedono di poter cucinare quelle foglie.

Ed ecco la specialità del giorno: Frittelle di Salvia.

IL BOSCO

 

La natura concede ad ogni bambino uno spazio di contatto profondo con sé. Recarsi nel bosco più giorni alla settimana apre molteplici possibilità di sperimentazione e di gioco destrutturato.  Il bambino e la bambina nel bosco si mette alla prova, si confronta con un ambiente diversificato, complesso che affronta mettendo in campo tutte le proprie capacità motorie e intellettive. Il bosco è luogo della scoperta, della meraviglia, del bello in cui il bambino e la bambina si immergono e scoprono la propria interiorità.

Il gesto grafico. L'impronta di sé nel mondo

Lasciare traccia di sé, scoprire il proprio potenziale di sviluppo attraverso l’arte, la musica sono aspetti caratterizzanti della proposta dell’Atelier e dell’Homeschooling.

In spazi attrezzati per sperimentare e attualizzare la propria arte, i bambini hanno la possibilità di immergersi nel proprio atto creativo e scoprire sé. Il colore è forza è espressione delle emozioni personali, è potenza intellettiva e consente di lasciare traccia. L’atto creativo non è stereotipato da un modello, ma libero e mediato solo dal personale bagaglio intellettivo. L’adulto osserva, media, ma non interviene, promuove stimoli differenti per ciascun bambino e bambina, predispone l’ambiente di apprendimento, ma non promuove modelli, sollecita l’atto intellettivo del creare e del lasciare traccia di sé.

Ricerco, osservo, costruisco

In un ambiente costruito per apprendere, i bambini e le bambine sono sollecitati a non fermarsi alla prima impressione né all’esperienza più facile da compiere. La ricerca del perché quel fenomeno avviene, sostiene la formazione del pensiero scientifico, della progettazione personale e di gruppo.

© 2021 realizzato da Alessio Tassone - www.itessential.it